documentary platform

Exhibition
Fahrenheit 39

We will partecipate with “Visions and Documents”
at Fahrenheit 39, curated by Emilio Macchia with Strativari, an exhibition about the contemporary italian independent publishing phenomenon.

Ninapì contemporary art gallery
via Giovanni Pascoli 31
Ravenna

18- 21 december 2010
opening december, 18
h. 6.30 pm

Fahrenheit 39 , curated by Emilio Macchia, investigates publishing as an expressive medium, as filing system, a display system and as a platform for the practice of critical thinking and writing. The artists, authors, editors, writers and independent publishers who are involved in shaping these systems approach the book not only as a form of exhibition but also as an art form.
Traditionally graphic designers have played a key roll in shaping and forming the provided content of books, however, with recent developments and shifts in the roll of the designer in the process they are now in the position of drafting and editing content.
Self-published books are often produced in low editions and can be difficult to source.
They allow us to consume content in a way conventional / trade books often do not, hindered by requests of the author, publisher and market demands.
Fahrenheit 39 is an attempt to catalogue and inventory the current state of self-published books in Italy.

Fahrenheit 39 è un progetto che si pone come obiettivo quello di dare attenzione alle pratiche d’arte che indagano come mezzo espressivo l’oggetto libro, quest’ultimo inteso come processo di archiviazione, esposizione e riflessione critica. Il fenomeno si sviluppa sotto l’impeto collaborativo di artisti, autori, curatori, scrittori ed editori indipendenti interessati allo studio del libro non solo come mezzo espositivo ma come forma espressiva della pratica artistica.
Questa attività vede inoltre l’affermarsi, anche in Italia, di un progettista grafico non più inteso come colui impegnato semplicemente a dar forma ai contenuti altrui, ma coinvolto direttamente nel processo di stesura e redazione dei contenuti stessi.
Le pubblicazioni autoprodotte, quasi sempre a tiratura limitata e difficili da reperire, creano nuovi spunti di riflessione nell’ambito dell’editoria che riflette la volontà di ripensare l’oggetto libro e la sua riproduzione, in un momento in cui la carta stampata sembra essere in fase di declino nei confronti dell’era digitale.
Alla luce dell’espandersi di questo fenomeno in occasione di fahrenheit 39 si tenterà di fare il punto della situazione su ciò che sta accadendo in questo momento in Italia invitando il pubblico ad esplorare e riflettere su queste pubblicazioni che mettono in relazione spazi, linguaggi ed esperienze diverse.